You are here
Il Valore nelle Fotografie Philosophy Photography 

Il Valore nelle Fotografie

Fotografia è ricordo.

Passione, studio, approfondimento, visione, vuoto, pieno, foto stenopeico, psicologia.

Ma soprattutto RICORDO.

Quando si parla di fotografia di qualità, o differenza fra fotografi eccezionali e gli altri, si adducono motivazioni a volte un po’ traballanti.

Non si basa tutto solo sulla semiotica delle immagini. C’è dell’altro.

E non stiamo parlando di didascalia che sostiene immagini traballanti.

Il Valore.

Il Valore come misura metrica, come impatto narrativo, come contenuto ed evocazione. Come Storico o Sociale o Narrativo.

Il Valore.

Coraggio, forza, vigore fisico e psichico.

Quantità di moneta ottenibile per un bene.

Pregio, importanza, efficacia.

Efficacia.

Ecco cosa cercavo. Efficacia.

Quanto una immagine sia efficace. Quanto tragga importanza da ciò che racconta.

Ed è ovviamente soggettiva per le foto ricordo. Vedere mia madre da giovane mi strazia il cuore, mi riempie gli occhi di pathos, e immagino la sua potenzialità a quell’epoca.

O le foto del matrimonio dei miei nonni.

O il natale con i miei zii che erano ragazzi.

O le foto del primo cimitero di guerra che ho visitato.

A volte il valore deve essere oggettivo. Devi riuscire ad evocarlo. A raccontare. A tirare fuori.

La didascalia non deve essere in parole. Ma inserita all’interno, dentro la stessa immagine.

Dentro la foto.

La fotografia deve avere Valore didascalico potente e universale.

Related posts