You are here
La Mia Fotografia è Mia Street Photography 

La Mia Fotografia è Mia

Nel mondo di La Palice, una affermazione del genere sarebbe in linea con le regole.

Ma non sto parlando di stile, di forma, di aspetto, di mostra. Sto parlando dell’anima di quello che vedo.
L’anima di quello che mi colpisce.
Sapete di cosa sto parlando? Sto parlando di quando ho visto un tipo ad un corso di fotografia che replicava in pieno le foto che prendeva da un libro. Guarda il libro, guardava la foto, e poi posizionava la modella. Sudando

Sto parlando di Bordeaux e il fotografo che, trovandosi davanti al Mirroir D’Eau che pullulava di bambini e persone giocose, mi ha chiesto quando avrebbe potuto trovare la piazza vuota.
Vuota!

Parlo di chi fa foto agli animali, o ai ragni, o ai gattini.
Mi piacciono di più di quelli che fotografano le modelle, a dire il vero.
Ma quello è il loro mondo. La loro fotografia, la loro storia, è il loro occhio che si adagia nel mondo e lo racconta.

Io sono fiero -ovviamente- del mio fotografare. Del mio mondo.
Del mio rispetto nei confronti di chi fotografo, delle storie, dei sorrisi.
Mi piace sorridere agli indiani, o fare l’occhiolino ai bambini, mettere a loro agio le persone quando sto per alzare l’obiettivo.
E mi piace raccontarvi storie.

Ecco.

Related posts