You are here
Se litighi per strada, c’è qualcosa che sbagli. Photography Street Photography Viaggio 

Se litighi per strada, c’è qualcosa che sbagli.

Non c’è niente da fare.

La proliferazione delle fotocamere (con annessi braccia e gambe) che camminano per la città, la moltiplicazione di telefonini alzati e sollevati davanti a qualsiasi cosa (compresa anche la propria vita), e l’esponenziale nascita di streeetphotographerreresssssss, ha dato spazio ad un fenomeno straordinario:

la gente – per strada- si è rotta i coglioni di essere fotografata.

Odia i fotografi e ne odia il desiderio freddo di possesso. La velocità (giaculatoria e precoce) con cui compongono e scappano.
Avete mai guardato voi stessi mentre fotografate? Il vostro viso in che postura è? Le sopracciglia, lo sguardo, la bocca. Quanto tesi siete? La smorfia che esponete al mondo – vi rappresenta.

Sempre.

 

IMG_0643___

Se riuscite a sorridere, se vi piace quello che state facendo, se vi interessa la vita delle persone che istantaneamente e fugacemente incontrate, allora si vedrà dalla fotografia.

Il gioco, l’ironia rispettosa, la combinazione casuale e divertente, il guizzo sinaptico, trasuda da quello che fate.

 

 

Related posts

Rispondi